Minestra di ortica

Un’altra ricetta dei miei cari frati.
Minestra d’ortica.
Piglisi l’ortica picciola nella primavera o l’autunno, percioche’ e ‘meglio della grande, e piglinosi le parti più tenere, lavinosi a più acque, facciasi bollire con acqua per più di un quarto d’ora. Colisi per un foratoro, rinfrescando la con l’acqua fredda, battasi con lì coltelli e cuocasi con il brodo di pollo, overo con butiro o con oglio di olive. Ma per quel che dicono i fisici è molto migliore subito lavata ,tritata come l’erbe minute, cuocendola con un poco di brodo senza essere perlessata; così anco dicono della malva.


0 Comments

Lascia un commento

^ Torna in alto