PARCO REGIONALE DEL M.CUCCO Monte Le Gronde – m.1373 Domenica 1 settembre 2019 Intera giornata


PARCO REGIONALE DEL M.CUCCO
Monte Le Gronde- m.1373
Domenica 1 settembre 2019 Intera giornata

Vedi Foto Luisa Giucca

Sperando che il Dio della Pioggia non ce l’abbia con noi, riproponiamo! Partendo da Foligno si giunge a Costacciaro, sotto il paese gireremo nella direzione Pian delle Macinare, fatti 200 metri circa si lasciano le auto e saliremo per un sentiero, la vecchia strada, che gli abitanti del posto percorrevano verso il monte fin dal medioevo.

Il percorso è largo ed agevole inizialmente, testimonianza del passaggio di carri ed animali utilizzati per il trasporto a valle di legna e frutta.

Una via, non solo permeata da ricordi e tradizioni in uso fin ai tempi più recenti, ma interessante anche dal punto di vista geologico: scaglia rossa, grigio ammonitico, calcare massiccio, travertino.

Tutto l’itinerario è stato modellato, in parte dalla natura, in parte dall’operato dell’uomo.

A 900 m. circa, qui inizia la parte mistica, la roccia scolpita dalla natura forma una specie di giaciglio, dove riposava il Beato Tommaso nelle sue visite all’eremo di S. Girolamo.

Più in alto,e nascosta alla vista dalla vegetazione c’è la grotta di S. Agnese, dove la santa viveva in eremitaggio. A quota 1000, una breve deviazione, ci porta all’androne del Forno.

Arrivati a 1090 metri, un enorme sassone si erge come un dente sulla natura circostante.

Poco dopo si esce sulla strada, la scenderemo fino al sentiero della Grotta di S. Agnese, visitata la quale, ritorneremo indietro fino ad imboccare i sentieri che portano al M. Le Gronde, la cui cima, priva di vegetazione, ci offre un panorama circolare molto interessante.

Un percorso ad anello, per il ritorno, un sentiero comodo fino alle auto.

Programma:

7.00 ritrovo presso piazzale Winner Foligno
7,15 partenza con auto proprie per Costacciaro
8.00 arrivo ed inizio escursione
15,00 circa, fine esc. e rientro

Percorso:

Difficoltà: EE
Dislivello: 850 m circa
Distanze: 16,5 Km

Equipaggiamento:
Scarpe da montagna ben rodate, acqua abbondante, pranzo al sacco, zaino con ricambio, magliette, giacca a vento, berreto, crema solare, consigliati bastoncini da trekking.

Prenotazioni:
Telefonando entro la sera precedente ai referenti sottoindicati.
A.E.N. Biagio Nalli cell. 347/2541218
A.E.N. Franco Biribao cell. 339/3236712
A.E.R Sabrina Martellotti cell. 347/1843267

Scarica File PDF

LE USCITE SONO APERTE AI SOLI TESSERATI F.I.E. PER L’ANNO IN CORSO. ECCEZIONALMENTE, PER COLORO CHE DESIDERINO FARE UNA PRIMA ESCURSIONE DI PROVA CON L’ASSOCIAZIONE, POSSONO PARTECIPARE VERSANDO LA QUOTA DI 5 EURO PER LA COPERTURA ASSICURATIVA GIORNALIERA E COMUNICANDO, ALMENO IL GIORNO PRECEDENTE L’USCITA, IL PROPRIO NOME, COGNOME, LUOGO E DATA DI NASCITA ALL’ACCOMPAGNATORE REFERENTE. SONO ESCLUSE LE USCITE DI PIU’ GIORNI E QUELLE ORGANIZZATE IN PULLMAN. E’ IMPORTANTE, SOPRATTUTTO ALLE PRIME ESPERIENZE ESCURSIONISTICHE, CONFRONTARSI E CHIEDERE QUALSIASI DELUCIDAZIONE ALL’ACCOMPAGNATORE, COMUNICANDO EVENTUALI PROBLEMATICHE DI QUALSIASI NATURA. PER LA PARTECIPAZIONE ALLE USCITE, AI FINI DELLA SICUREZZA PERSONALE, E’ RICHIESTO ABBIGLIAMENTO E ATTREZZATURA IDONEA DESCRITTA ALLA VOCE “ATTREZZATURA NECESSARIA”. PER RAGIONI TECNICHE, CLIMATICHE O DI ALTRA NATURA, LE ESCURSIONI POTRANNO ESSERE ANNULLATE O SUBIRE VARIAZIONI AD INSINDACABILE DECISIONE DEGLI ACCOMPAGNATORI.

Vieni a camminare con noi


^ Torna in alto